Cosa sono le costellazioni sistemiche? - Biodanza con Riccardo Cazzulo. Psicologia Positiva, Costellazionie e Counseling - Genova, La Spezia e Liguria

Vai ai contenuti

Menu principale:

Cosa sono le costellazioni sistemiche?

Costellazioni Sistemiche


Come e quando si utilizzano?
Le Costellazioni si utilizzano per mettere in scena il proprio sistema di appartenenza familiare o lavorativo od un particolare tema personale in modo da individuare punti di vista differenti ed inaspettati ed avviare così un processo di cambiamento in grado di ridare ordine ed armonia al sistema. Con l’uso delle Costellazioni Sistemiche comprendiamo e troviamo soluzioni a problematiche di gruppo e personali. Esse svelano la struttura più profonda dei sistemi e ciò che si nasconde dietro ai comportamenti ripetitivi, distruttivi ed inefficaci.


Sotto la definizione di “costellazioni sistemiche” possiamo ritrovare tutte le applicazioni e gli sviluppi relativi al lavoro di Bert Hellinger nell’ambito della terapia familiare sistemica.
Si tratta di un metodo fenomenologico fondato su basi empiriche, Hellinger dopo anni di sperimentazioni giunse progressivamente alla scoperta di una grande quantità di leggi che reggono le vite degli uomini e di conseguenza il loro destino.
Pertanto le costellazioni, in tutte le possibili declinazioni, sono innanzitutto sistemiche in quanto sono regolate dalle leggi che governano tutti i sistemi.

Le tre applicazioni che principalmente propongo nei gruppi sono le Costellazioni Familiari, le Costellazioni Strutturali e le Costellazioni Organizzative e Lavorative.
Queste tre dimensioni hanno tutte come punto di partenza la ricerca di una soluzione  ad un problema o disagio percorrendo strade differenti che sono la famiglia di origine e quella attuale per le costellazioni familiari, gli ostacoli e le risorse relativi ad un obbiettivo per le costellazioni strutturali e infine la ricerca di soluzioni a problemi all’interno delle organizzazioni e degli ambienti di lavoro per quanto riguarda le costelllazioni organizzative e lavorative.
Queste tre aree non sono separate tra loro ma si influenzano a vicenda ed è quindi molto probabile che partendo da una di esse si finisca per andare a lavorare sulle altre due in virtù delle leggi che governano tutti i sistemi e nella fattispecie il sistema famiglia e il sistema  lavorativo si influenzano a vicenda così come le aree problematiche della propria vita sono interdipendenti con quelle familiari e organizzative.



SEDUTE INDIVIDUALI
Le costellazioni sistemico-familiari si prestano anche per sedute individuali al di fuori del gruppo.
Si tratta un efficacissimo strumento per evidenziare rapidamente la natura dei nodi che creano sofferenza o che non permettono di raggiungere i propri obbiettivi esistenziali e per trovare soluzioni e adeguati cambiamenti di rotta dove è necessario.

Per fissare una seduta di costellazioni individuale contattami ai miei recapiti >>

Come si svolge la seduta tipica?

La pratica delle Costellazioni solitamente si svolge in gruppo. È possibile comunque mettere in scena delle Costellazioni anche in sedute individuali.
La persona che vuole lavorare su di un tema particolare, dopo una breve intervista  focalizzata alla soluzione, che serve ad individuare che tipo di Costellazione e quali elementi mettere in scena, sceglie all’interno del gruppo una persona  che la rappresenterà nella Costellazione e alcune persone  che rappresenteranno gli elementi di base della situazione considerata. A questo punto collocherà questi   rappresentanti secondo una certa disposizione spaziale (la “messa in scena” della costellazione) in base al suo sentire. Tale disposizione renderà visibili le dinamiche del problema svelando la qualità delle relazioni interne al sistema.
A questo punto il cliente si siede e guarda cosa succede mentre la guida intervista focus e rappresentanti rispetto a come si sentono. L’intervento della guida  consisterà poi nell’aiutare a ricollocare i rappresentanti nello spazio allo scopo di proporre un’immagine possibile della soluzione e nel suggerire alcune frasi rituali. Le interazioni avvengono soprattutto attraverso l’esperienza diretta dei rappresentanti e non tramite l’interpretazione o processi cognitivi dando così la possibilità al cliente di sperimentare una consapevolezza profonda e sensoriale della soluzione rappresentata in scena. Solo a Costellazione quasi ultimata il cliente ringrazierà il focus per il lavoro svolto per lui e ne prenderà il posto per sperimentare le sensazioni positive legate allo “spazio della soluzione”, dopodiché la Costellazione terminerà con l’augurio di un nuovo inizio nel mondo esterno.

Bibliografia suggerita
per una conoscenza più specifica del lavoro di Hellinger e di altri autori. Utile per chi si avvicina ai gruppi di costellazioni sistemiche.

  • Hellinger, B. (1998). Ordini dell'amore. Milano: Hurra-Apogeo s.r.l

  • Hellinger, B. (2002). I due volti dell'amore. Spigno Saturnia (Lt): Edizioni Crisalide

  • Hellinger, B. (2011). Riconoscere ciò che è. Milano: Feltinelli Editore

  • Hellinger, B. (2011). Gli ordini del successo. Milano: Tecniche Nuove

  • Ulsamer, B. (2000). Senza radici non si vola. Spigno Saturnia (Lt): Edizioni Crisalide

  • Ulsamer, B. (2007). Il grande manuale delle costellazioni familiari. Torino: Edizioni L'Età dell'Acquario

  • Liebermeister, S. (2007) Le radici dell'amore. Milano: Hurra-Apogeo s.r.l.

  • Massignan, M. (2009). Costellazioni rituali. Milano: Hurra-Apogeo s.r.l

  • Clemente, G. (2012). Il lavoro dei tuoi sogni. Torino: Edizioni L'Età dell'Acquario

  • Ruppert, F. (2006). Il mondo dei rapporti professionali. Pordenone: Edigestalt

Torna ai contenuti | Torna al menu